Indice di Ricerca: turdidi


Con un’offerta minima di € 5,00 più spese di spedizione è possibile acquistare il calendario fotografico del C.R.A.S. per l’anno 2018, intitolato Piccoli Selvatici Crescono…, dedicato ai cuccioli ospiti della sede principale di Bernezzo e delle sedi distaccate La Ninna di Novello e Centro Tartarughe di Sommariva Perno.

Ordina via E-mail

donnola-23-08-2016

Il recente rafforzamento della collaborazione intessuta dal Centro con il Parco fluviale Gesso e Stura ha permesso di liberare nell’area naturale numerosi animali curati e riabilitati al CRAS di Bernezzo.
In particolare, in compagnia degli operatori del Parco sono stati rilasciati una civetta (Athene noctua), una donnola (Mustela nivalis, un gufo comune (Asio otus), due faine (Martes foina), tre tortore dal collare (Streptopelia decaocto), quattordici ricci (Erinaceus europaeus) e diciassette gazze (Pica pica).
Durante il 2016 sono stati altresì rilasciati un astore (Accipiter gentilis), un colombaccio (Columba palumbus), un codirosso comune (Phoenicurus phoenicurus), un lodolaio (Falco subbuteo), una poiana (Buteo buteo), uno sparviere (Accipiter nisus), due caprioli (Capreolus capreolus), due cornacchie (Corvus corone), tre assioli (Otus scops), tre merli (Turdus merula), quattro codirossi spazzacamino (Phoenicurus ochruros), cinque gheppi (Falco tinnunculus) e sette minilepri (Sylvilagus floridanus).
Un’altra civetta, due gufi ed altri dieci caprioli sono stati ancora liberati nella riserva naturale orientata Oasi della Madonnina

Il Merlo Solidale

In questo periodo estivo di nidiacei e cuccioli, vi presentiamo un breve e significativo video, realizzato agli operatori del CRAS durante le quotidiane mansioni di nutrizione, dove un giovane merlo (Turdus merula) viene imbeccato da un altro esemplare.

Liberazioni di Giugno

festa del parco

Come di consueto, anche quest’anno il Centro ha partecipato alla Festa della Liberazione degli Animali, svoltasi lo scorso 7 giugno in collaborazione con il Museo Nautralistico del Roero presso la tartufaia didattica di Vezza d’Alba, ove sono stati liberati un gheppio (Falco tinnunculus), una poiana (Buteo buteo) ed un giovane merlo (Turdus merula) alla presenza degli studenti delle scuole del Roero.
Lunedì 23 giugno il Centro ha inoltre partecipato alla Festa del Parco Fluviale Gesso & Stura; al termine dei festeggiamenti, dopo le ore 21:30 sono stati rilasciati in natura alcuni rapaci notturni nella zona sottostante il Santuario della Madonna degli Angeli, nel comune di Cuneo; in particolare, hanno potuto ritrovare la via verso la libertà un allocco (Strix aluco), un assiolo (Otus scops) ed un gufo comune (Asio otus).

Hortus Horti 2014

hortus-horti-2014_Cuneo

Il Centro Recupero Animali Selvatici ha partecipato all’edizione annuale di Hortus Hortil’evento dedicato all’orto didattico realizzato e curato dal Parco fluviale Gesso e Stura.
Nei pomeriggi di venerdì 23sabato 24domenica 25 maggio sono stati presentati, per la gioia di grandi e piccini, alcuni cuccioli di animali selvatici attualmente ricoverati in fase di svezzamento presso il Centro, fra cui una femmina di volpe (Vulpes vulpes), un maschio di cinghiale (Sus scrofa) ed uno di tasso (Meles meles).

Con l’occasione si è potuto anche liberare un giovane merlo (Turdus merula) all’interno dell’area protetta.

gheppio

Grazie alla collaborazione col servizio di Vigilanza Faunistico Ambientale della Provincia di Cuneo, in data odierna sono state effettuate numerose liberazioni di uccelli nei Comuni di Brossasco, Sampeyre e Venasca, a cui hanno potuto assistere gli alunni degli istituti scolastici della Val Varaita.
Nello specifico, dopo un periodo di cura e riabilitazione presso le strutture del Centro, hanno potuto ritrovare la via verso la libertà una cesena (Turdus pilaris), un colombaccio (Columba palumbus), un gheppio (Falco tinnunculus), una poiana (Buteo buteo), una femmina di picchio rosso maggiore (Dendrocopos major) e quattro tortore dal collare (Streptopelia decaocto).

Come lo scorso anno,In occasione della manifestazione Notte Sotto le Stelle, organizzata presso i locali CA.FA a Cornaletto, nel comune di Demonte, sono stati liberati alcuni uccelli curati e riabilitati dal Centro.
In particolare, alla presenza della cittadinanza e dei sindaci dei Comune di Demonte e di Argentera, hanno potuto ritrovare la via verso la libertà una poiana (Buteo buteo), un tordo sassello (Turdus iliacus), tre storni (Sturnus vulgaris) e cinque merli (Turdus merula).

Locandina Cornaletto 2013


Mercoledì 6 luglio alle ore 15:30 il CRAS tornerà all’area attrezzata del Parco Fluviale Gesso & Stura, sottostante il Santuario della Madonna degli Angeli a Cuneo, per liberare gazze (Pica pica), merli (Turuds merula) ed altri passeriformi.

Domenica 10 luglio alle ore 17:00 i soci ed i volontari saranno invece presenti alla Festa Nazionale per Bambini e Animali organizzata presso i locali CA.FA a Cornaletto, nel comune di Demonte, liberando con l’occasione alcuni animali curati e riabilitati.

Giovedì 21 luglio & Giovedì 4 agosto il Centro sarà impegnato in attività svolte in collaborazione con l’Estate Ragazzi di Boves.

Mercoledì 10 agosto alle ore 20:00, infine, ci sarà la seconda edizione della serata Garzette & Stelle Cadenti, realizzata insieme al Parco Fluviale Gesso & Stura presso l’Oasi Naturalistica La Madonnina, sita nel comune di Sant’Albano Stura.

Un’upupa (Upupa epops), una gazza (Pica pica), due ghiandaie (Garrulus glandarius) e due merli (Turdus merula) sono stati liberati presso la località Mellana nel Comune di Boves, entro i confini del Parco Fluviale Gesso & Stura.

Visualizzazione ingrandita della mappa

Realizzato grazie a WordPress | Tema: Motion di 85ideas | Copyright © Centro Recupero Animali Selvatici | Tutti i Diritti Riservati.
  • RSS
  • Facebook
  • Flickr
  • DeviantArt
  • YouTube

Continuando ad utilizzare il sito, acconsentite all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Le impostazioni di questo sito permettono i cookie per darvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccando il sottostante bottone 'Accetto' acconsentite alle suddette impostazioni.

Chiudi