Categoria: Columbiformi


donnola-23-08-2016

Il recente rafforzamento della collaborazione intessuta dal Centro con il Parco fluviale Gesso e Stura ha permesso di liberare nell’area naturale numerosi animali curati e riabilitati al CRAS di Bernezzo.
In particolare, in compagnia degli operatori del Parco sono stati rilasciati una civetta (Athene noctua), una donnola (Mustela nivalis, un gufo comune (Asio otus), due faine (Martes foina), tre tortore dal collare (Streptopelia decaocto), quattordici ricci (Erinaceus europaeus) e diciassette gazze (Pica pica).
Durante il 2016 sono stati altresì rilasciati un astore (Accipiter gentilis), un colombaccio (Columba palumbus), un codirosso comune (Phoenicurus phoenicurus), un lodolaio (Falco subbuteo), una poiana (Buteo buteo), uno sparviere (Accipiter nisus), due caprioli (Capreolus capreolus), due cornacchie (Corvus corone), tre assioli (Otus scops), tre merli (Turdus merula), quattro codirossi spazzacamino (Phoenicurus ochruros), cinque gheppi (Falco tinnunculus) e sette minilepri (Sylvilagus floridanus).
Un’altra civetta, due gufi ed altri dieci caprioli sono stati ancora liberati nella riserva naturale orientata Oasi della Madonnina

Riccio Day

A seguito del grande successo della prima edizione invernale del Riccio Party, il C.R.A.S. ripropone il Riccio Day, una giornata di beneficenza all’aperto a favore della Ninna, la nuova sezione del Centro dedicata all’accoglienza ed alla cura dei ricci, operativa a Novello in Via Regina Margherita n. 1 sotto la supervisione del Dott. Massimo Vacchetta.
Il ritrovo è fissato alle ore 10:30 di domenica 31 maggio presso la Casa Vacanze B&B San Stefanetto, sita in Treiso alla Via Ferrere n. 1. La giornata inizierà con la liberazione di alcuni uccelli curati e riabilitati dal Centro; in particolare, s’involeranno tre tortore dal collare (Streptopelia decaocto), un fringuello (Fringilla coelebs) ed uno storno (Sturnus vulgaris).
Successivamente, si darà seguito al programma riportato nel volantino sottostante.

riccio party

gheppio

Grazie alla collaborazione col servizio di Vigilanza Faunistico Ambientale della Provincia di Cuneo, in data odierna sono state effettuate numerose liberazioni di uccelli nei Comuni di Brossasco, Sampeyre e Venasca, a cui hanno potuto assistere gli alunni degli istituti scolastici della Val Varaita.
Nello specifico, dopo un periodo di cura e riabilitazione presso le strutture del Centro, hanno potuto ritrovare la via verso la libertà una cesena (Turdus pilaris), un colombaccio (Columba palumbus), un gheppio (Falco tinnunculus), una poiana (Buteo buteo), una femmina di picchio rosso maggiore (Dendrocopos major) e quattro tortore dal collare (Streptopelia decaocto).

L’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Cuneo organizza il corso di aggiornamento professionale Fauna Selvatica in Ambiente Urbano: Problematiche Gestionali – II Edizione, che si svolgerà martedì 9 ottobre presso la Sala ex scuole nel comune di Valgrana per la parte teorica e presso la sede del Centro per la parte pratica.
Il direttore del CRAS Remigio Luciano terrà infatti l’esercitazione pratica sul riconoscimento di sinantropi, mentre gli altri relatori illustreranno le esperienze di gestione dei piccioni (Columba livia) e dei pipistrelli negli ambienti antropizzati.

In occasione della trentaquattresima edizione della Fiera Regionale d’Autunno di Caraglio e della Valle Grana, prevista nelle giornate di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 settembre, il Centro ha liberato alcuni esemplari di passera d’Italia (Passer italiae) e di tortora dal collare (Streptopelia decaocto), due specie di uccelli sinantropi rivelatesi molto utili per un’agricoltura sostenibile ed ecocompatibile.

Realizzato grazie a WordPress | Tema: Motion di 85ideas | Copyright © Centro Recupero Animali Selvatici | Tutti i Diritti Riservati.
  • RSS
  • Facebook
  • Flickr
  • DeviantArt
  • YouTube

Continuando ad utilizzare il sito, acconsentite all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Le impostazioni di questo sito permettono i cookie per darvi la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando ad utilizzare questo sito senza modificare le vostre impostazioni dei cookie o cliccando il sottostante bottone 'Accetto' acconsentite alle suddette impostazioni.

Chiudi